OnLocation
  • Questa è la stampa, bellezza. E tu non ci puoi fare niente.


  • 23.4.14
    Gli animalisti e il sindaco De Blasio sostengono che nessuna città può essere l’habitat ideale di un cavallo, ma la maggioranza dei Newyorchesi è contro il bando. 

    New York - Brulicano di attività le stalle di Clinton Park al mattino presto: è un via vai di cavalli, maniscalchi e cocchieri che adesso si chiedono se fra qualche mese avranno ancora un lavoro. Cristina Hansen una delle rare vetturine donne ci dice: “Potete constatarlo con i vostri occhi e invitiamo il sindaco a fare altrettanto: i cavalli qui sono amati, trattati bene e vanno perfino in vacanza”. In effetti, e parlo da ex “stable girl” che ha imparato la lingua frequentando i maneggi inglesi dall’età di 11 anni, questi cavalli non sembrano maltrattati e le regole che i vetturini devono osservare per la cura dei cavalli sono molto rigide.

    Non sono d’accordo gli animalisti che citano condizioni disumane e incidenti mortali nel traffico (ndt: tre cavalli in trent'anni)

    Insomma le polemiche fra i fans delle botticelle di Central park e gli animalisti che vorrebbero eliminarle, non accennano a diminuire. Il sindaco Bill De Blasio, vuole far fede a una promessa elettorale e ha ribadito l’arrivo di un provvedimento entro la fine dell’anno. Al posto delle carrozzelle il sindaco vorrebbe macchine elettriche stile retrò.

    Contro il bando sono scesi in campo i maggiori quotidiani con raccolta di firme e petizioni. Sul New York Times l’attore Liam Neeson sostiene che più che gli interessi dei cavalli qui sono in ballo quelli dell’industria immobiliare che avrebbe messo gli occhi sugli spazi occupati dalle stalle per l’edificazione di condomini di lusso.

    La maggior parte dei Newyorkesi (secondo un sondaggio il 64 per cento) si dichiara favorevole alle carrozzelle. Andrà a finire, come è successo a Roma con la proposta di sostituire le botticelle con le macchine elettriche, a tarallucci e vino?


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa